Usabilità: Le 10 Euristiche di Jakob Nielsen

I problemi d’usabilità nascono quando l’utente non riesce ad intuire le modalità di funzionamento del prodotto e deve necessariamente sforzarsi ad eseguire azioni molto lontane dalle sue aspettative e dalle sue normali modalità di esecuzione.

Allora viene naturale chiederci se esistano dei principi che permettano di comprendere cosa di un prodotto software sia desiderabile e cosa non lo sia.

La risposta ce la fornisce il nostro, ormai famoso, Jakob Nielsen attraverso: le 10 EURISTICHE.

Egli descrive un metodo basato sull’uso di un insieme predefinito di euristiche o linee guida derivanti dall’applicazione di tecniche di analisi fattoriale su 249 problemi di usabilità.

Nielsen raccomanda le seguenti 10 caratteristiche (Le 10 Euristiche di Nielsen oppure Il Decalogo di Nielsen):

  1. Visibilità dello stato del sistema 

             Ogni sistema dovrebbe sempre mantenere gli utenti informati sullo stato delle loro azioni mediante un feedback.

  1. Corrispondenza tra il sistema ed il mondo reale
    E’ sempre bene conoscere ed utilizzare il “linguaggio” degli utenti finali, ossia di coloro che utilizzeranno il prodotto software.
  1. Dare all’utenza controllo e libertà

             E’ buona norma lasciare agli utenti il controllo sul contenuto informativo del sito, permettendo loro di accedere facilmente agli argomenti presenti e di navigare a seconda delle proprie esigenze.

  1. Consistenza

             Riportare in ogni pagina web elementi grafici sempre uguali conferma all’utente che si sta muovendo all’interno  dello stesso sito.

  1. Prevenzione dall’errore

           Occorre far sì che l’utente non cadi in errore o situazioni critiche ed è comunque fondamentale assicurare la possibilità di uscirne tornando allo stato precedente. 

  1. Riconoscimento più che ricordo

             E’ consigliata la scelta di layout semplici e schematici, per facilitare la consultazione delle informazioni sulle pagine; i link e tutti gli altri elementi utili alla navigazione devono essere sempre chiari e visibili.

  1. Flessibilità ed Efficienza

             E’ bene dare agli utenti la possibilità di una navigazione differenziata all’interno del sito, a seconda della propria esperienza nell’uso del Web e del sito stesso.

  1. Estetica e progettazione minimalista

             Le pagine di un sito web dovrebbero dare risalto ai contenuti informativi evitando elementi irrilevanti o poco utili.

  1. Aiutare gli utenti a riconoscere, diagnosticare ed uscire dalle situazioni di errore

             I messaggi di errore dovrebbero indicare con precisione il problema e suggerire una soluzione costruttiva.

  1. Documentazione

             E’ meglio che il sistema si possa usare senza documentazione, ma questa resta necessaria. L’aiuto dovrebbe essere facile da ricercare e focalizzato sulle attività dell’utente, elencare azioni concretamente eseguibili e                                    mantenere dimensioni contenute.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.