La tabella Pivot è una tabella che permette di riorganizzare i dati di un’altra tabella ottenendo rapidamente informazioni utili. Per comprendere il funzionamento di una tabella pivot si osservi la seguente immagine.

Per costruire una tabella pivot bisogna cliccare, nella scheda Inserisci, sulla linguetta del pulsante Tabella Pivot, voce Tabella pivot. Nella finestra che si apre, se è stata selezionata, precedentemente, almeno una cella, si avrà, nella casella in alto, l’intervallo di celle relativo alla tabella presente nel foglio di lavoro. 

Come si può osservare nella finestra aperta è possibile anche tener conto di un origine di dati esterna; nella stessa finestra è possibile creare la tabella pivot in un nuovo foglio di lavoro oppure nel foglio di lavoro esistente indicando anche la posizione. Alla fine si clicca su Ok.
 
Nel foglio dove compare la tabella pivot, sul lato destro, viene visualizzato il riquadro Elenco campi tabella pivot dove sono presenti i campi della tabella originaria. In tale riquadro vi sono quattro aree: Filtro rapportoEtichette di colonnaEtichette di rigaValori; in queste aree vanno trascinati i campi.
Per costruire una tabella pivot efficace si può partire dall’area Valori nella quale vanno posti i dati numerici. Nell’esempio in questione, l’unico campo ad avere caratteristiche simili è il campo Fatturato, per cui si trascina tale campo nell’area Valori. Excel assegna automaticamente come operazione la Somma automatica, ma tale situazione non è irreversibile.
Per quanto riguarda l’inserimento delle etichette di riga e di colonna esse vanno posizionate in maniera tale da ottenere un’aggregazione corretta dei dati.
Si può ad esempio, posizionare il campo Prodotto come etichetta di riga e il campo Categoria come etichetta di colonna. Infine, si può utilizzare il campo Sede come Filtro  così da avere l’opportunità di estrapolare dalla tabella soltanto i dati che interessano.
Dopo aver inserito i campi nelle varie aree si ottiene la tabella pivot:
 
La tabella mostra la somma dei prodotti delle tre categorie e di tutte le sedi. Qualora si desiderasse ottenere la media occorre far clic sulla linguetta della voce Somma di Fatturato, presente nell’area Valori del riquadro a destra del foglio, e scegliere dall’elenco Impostazioni campo valori…
Nella finestra si seleziona la voce Media; come si evince, i tipi di calcolo che si possono utilizzare per riepilogare i dati, oltre la Somma e la Media, sono: il Conteggio, il Max, il Min, il Prodotto, il Conta numeri, la Dev. standard, la Dev. standard pop., la Varianza, la Varianza pop

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.