Perché il prezzo dell’oro è espresso in dollari?

Il prezzo dell’Oro è espresso in Dollari Usa (USD). Tale prezzo è identico per tutte le nazioni e i cittadini del mondo. 

Come siamo arrivati alla scelta di far si che l’Oro fosse espresso in Dollari Usa in tutto il mondo?

Facciamo un salto indietro nella storia per scoprire gli accadimenti che oggi condizionano uno degli aspetti economici più importanti a livello mondiale. Un aspetto che impatta sulla vita di ogni cittadino del mondo.

Dopo la grande depressione del 1929 il mondo cercava di riprendersi da quella che ancora oggi viene ricordata come una delle crisi più violente della storia dell’uomo.

Tuttavia nel frattempo iniziò la Seconda Guerra Mondiale, evento che continuò a portare violenti dissesti nella società.

Nel 1944 nel New Hampshire, mentre ancora non si era spento il conflitto, si preparò la ricostruzione del sistema monetario e finanziario mondiale al fine di evitare una nuova grande depressione.

Si riunirono 44 nazioni alleate per una conferenza monetaria e finanziaria che prese il nome di Conferenza di Bretton Woods.

Gli accordi di Bretton Woods diedero la speranza di superare la sconfitta economica degli anni ’30.

I progetti presentati furono quelli di Harry Dexter White, delegato USA e quello del delegato inglese John Maynard Keynes.

Venne approvato il piano White.

Il sistema progettato a Bretton Woods era un sistema che vedeva il Dollaro Usa come valuta centrale per tutti gli scambi mondiali. Quello fu il primo importante passo verso l’affermazione del Dollaro Usa come valuta di riferimento per tutto il mondo.

Passo che fu poi consolidato nel 1971, dove con una nuova riforma del sistema economico e monetario si rese il Dollaro Usa la valuta mondiale più importante del mondo.

Queste decisioni ci hanno portato al giorno d’oggi ad avere l’Oro prezzato in Dollari. Sopratutto queste decisioni hanno portato l’America ad affermare la sua egemonia e il suo ruolo di potenza mondiale dominante.

Poter disporre del privilegio di avere le materie prime e i metalli preziosi prezzati in dollari, significa usufruire di una posizione di vantaggio rispetto tutti gli altri paesi.

Quando un paese vuole comprare delle materie prime (cacao, caffe’, carne, zucchero, ecc…) deve prima comprare dollari Usa e poi potra’ comprare tali materie prime.

Probabilmente ci ritroveremo fra decenni a riscrivere le pagine di questo testo o a parlare di una nuova modifica all’attuale sistema economico e monetario, dove magari il prezzo dell’Oro potrà essere prezzato in una valuta differente dai Dollari Usa.

Fino ad allora, il valore dell’Oro continuerà ad essere prezzato in Dollari Usa per tutti i cittadini del mondo.

Dunque non farti confondere. Il prezzo dell’Oro in Euro e’ il risultato di una operazione matematica. Dunque il prezzo in Euro e’ un derivato del reale prezzo dell’Oro. La base del prezzo resta sempre quella espressa in Dollari.

Per poter ottenere il prezzo in Euro devi dividere il prezzo dell’Oro con il rapporto di cambio Euro/Dollaro.

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.