L’avvocato matrimonialista e la sua specializzazione

Chi è l’avvocato matrimonialista? Quali compentenze deve avere e perchè è così importante la sua specializzazione?
L’abbiamo chiesto ad uno dei più conosciuti e noti avvocati matrimonialisti italiani, nonchè presidente nazionale dell’AMI – Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani: Gian Ettore Gassani.

L’Avvocato matrimonialista, denominato anche divorzista o familiarista, si occupa di diritto di famiglia, cioè della materia che tratta il matrimonio in tutte le sue situazioni, dei diritti dei minorenni, dei diritti delle persone.

Oggi la figura del matrimonialista, quello vero, riguarda un avvocato completo, che sia in grado di affrontare qualsiasi emergenza. L’avvocato matrimonialista è fondamentalmente anche un penalista, atteso che nel 50% dei casi le procedure di separazione e divorzio, sfociano in ambito penale (o anche in sede minorile). Ma l’avvocato matrimonialista è altresì esperto in successioni.

 

Avvocato matrimonialista

L’avvocato matrimonialista si occupa di bioetica, di procreazione medicalmente assistita.

L’avvocato matrimonialista si occupa dei diritti dei nonni e dei nipoti. L’avvocato matrimonialista si occupa di procedure e di potestate (sospensione e decadenza della potestà genitoriale). L’avvocato matrimonialista si occupa di immigrazione. L’avvocato matrimonialista si occupa di cittadinanza e di matrimoni misti.

Il Matrimonialista oggi, dati il cambiamenti della Società e dei suoi costumi, riveste un ruolo sociale di primissima importanza.
Il Bagaglio tecnico dell’avvocato matrimonialista non può prescindere capacità mediative. Pochi in Italia sono gli studi del matrimonialista vero, cioè che si occupano solo ed esclusivamente di diritto di famiglia e/o di altre materie strettamente connesse.

Spesso chi si autodefinisce matrimonialista, svolge invece tutt’altra materia (fa un pò di tutto…) oppure, solo in via residuale ed eventuale di occupa di diritto familiare e familiare in generale. Ciò è riscontrabile navigando anche su internet laddove ci si accorge che taluni studi, sedicenti matrimonialisti, in effetti si occupano contemporaneamente di altre materie del tutto sganciate ed incompatibili con il diritto di famiglia. Dunque occorre fare molta attenzione a scegliere il proprio matrimonialista.

Il diritto di famiglia è una materia complessa e delicata, in cui la posta in gioco è elevatissima. Sbagliare avvocato matrimonialista, in questa materia, significa rischiare di compromettere la propria esistenza e quella dei propri cari.

Oggi il vero matrimonialista si avvale nel proprio studio di vari consulenti tecnici (psicologi, psichiatri, mediatori familiari, sociologi, pedagogisti). Il diritto di famiglia è una materia che ha bisogno dell’esperienza di tante professionalità diverse, ma perfettamente complementari tra loro.

L’AMI, Associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani, auspica per il futuro un Albo ad hoc dell’ Avvocato Matrimonialista al fine di tutelare i cittadini e la loro possibilità di scegliere – in modo responsabile e consapevole – il professionista che dovrà tutelarli in materie che non possono essere affrontate con improvvisazione o spontaneismo.

E’ probabile che l’avvocato matrimonialista sia definibile come un altro tipo di legale, del tutto diverso per approccio alle vicende familiari e per sensibilità a tutti gli altri.

In Italia sono molteplici le vicende (anche di cronaca purtroppo) dove l’intervento di un avvocato matrimonialista può prevenire ed intervenire su gravi situazioni. Qui abbiamo raccolto alcuni video che trattano l’argomento del diritto di famiglia, interviste, nuove leggi, matrimoni misti, ed altro ancora .

2 Commenti

  1. 27 aprile 2014 alle 19:40

    Esiste una specifica scuola di specializzazione?

    • 22 maggio 2014 alle 12:22

      Può contattare e chiedere maggiori informazioni all’AMI – Associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani. Il sito è questo http://www.ami-avvocati.it/

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.