Nell’ era delle continue trasformazioni tecnologiche, l’istruzione non può permettersi di restare indietro rispetto alle grandi opportunità che le vengono offerte dall’ uso delle nuove tecnologie di comunicazione e d’ informazione.

Ma allora l’uso delle nuove tecnologie ci porta a rifiutare i tradizionali metodi di insegnamento?

Ovviamente non è del tutto così. Vediamo insieme il perchè.

Innanzitutto cerchiamo di capire cosa significa letteralmente il termine e-learning.

Learning significa letteralmente ” Formazione “.

Sul significato della lettera ” e ” ci sono pareri diversi:

  • “enterprise” (learning) perchè, secondo alcuni, l’azienda trae profitto da questo tipo di formazione;
  • “everywhere” (learning) per le sue enormi potenzialità di accesso…praticamente ovunque;
  • “electronic” (learning) dal momento che vengono usati sistemi elettronici che supportano l’interazione studente-insegnante.

Ora vi chiederete: “Ma una definizione ben precisa di e-learning non esiste?”

Una definizione di e-learning condivisa nella comunità scientifica è quella proposta dall’ Osservatorio ANEE (Associazione Nazionale dell’ Editoria e dell’ Elettronica) : “L’ e-learning è una metodologia d’insegnamento e apprendimento che coinvolge sia il prodotto formativo (ogni tipo di materiale o contenuto in formato digitale) sia il processo formativo (la gestione dell’intero iter didattico: erogazione, fruizione, interazione, valutazione)…..

In definitiva possiamo dire che l’e-learning è una metodologia didattica che permette l’erogazione, la fruizione di contenuti didattici in formato digitale, l’interazione studente-docente e la valutazione della conoscenza acquisita, attraverso la rete Internet o reti Intranet mediate l’ uso di sistemi elettronici.

Come avete potuto notare l’e-learning è un variegato mondo tutto da scoprire……

Al prossimo articolo, allora! Vi aspetto!

  

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.